Una città violata

Pubblichiamo questa poesia del nostro amico Paul Attallah – sui drammatici recenti avvenimenti del Cairo – con molta gratitudine –   Paul Attallah   Una città violata   Cosa succede a  questa città? L’oscurità l’avvolge da ogni parte Tutti sembrano autori della sua frantumazione E lei affoga nel suo sangue Li supplica con lacrime inutili   Cosa  succede a  questa … Continua a leggere

DOVE I MATTONI SONO CADUTI

 RICEVO QUESTA POESIA di T.S. Eliot – come meditazione pasquale dal caro amico Lorenzo Itri  e volentieri pubblico – con un grazie – Dove i mattoni sono caduti costruiremo con pietra nuova, dove le travi sono marcite costruiremo con nuovo legname, dove parole non sono pronunciate costruiremo con nuovo linguaggio.   C’è un lavoro comune e un impegno per ciascuno. … Continua a leggere

INNO ALLA DONNA

  INNO ALLA DONNA  di ALDA MERINI Stupenda immacolata fortuna per te tutte le creature del regno si sono aperte e tu sei diventata la regina delle nostre ombre per te gli uomini hanno preso innumerevoli voli creato l’alveare del pensiero per te donna è sorto il mormorio dell’acqua unica grazia e tremi per i tuoi incantesimi che sono nelle … Continua a leggere

AL BURDAH di AL BUSURI

 LA BURDAH di AL BUSIRI – POETA SUFI 1213 – 1294   Trad. G.Gabrieli     Tu viaggiasti in una notte dal santuario della Mecca a quello di Gerusalemme, come viaggia la luna piena nelle fitte tenebre: e salisti in quella medesima notte sino a giungere in un posto, lontano sol due tratti d’arco dal trono di Dio, a cui nessun … Continua a leggere

Insegnamenti di Mahatma Gandhi

  RICEVIAMO dalla nostra amica ANTONIA FEDE  questi Insegnamenti di Mahatma Gandhi Vivi come se dovessi morire domani. Impara come se dovessi vivere per sempre. Il perdono è la qualità del coraggioso, non del codardo. Qualsiasi cosa tu faccia sarà insignificante, ma è molto importante che tu la faccia. Il mezzo può essere paragonato a un seme, il fine a … Continua a leggere

NIZAR KABBANI – COSA GLI DICO ?

NIZAR KABBANI   COSA GLI DICO?   SE VIENE A CHIEDERMI SE LO ODIO O LO AMO COSA GLI DICO? SE CERCA DI ACCAREZZARMI  DOLCEMENTE I CAPELLI COSA GLI DICO? MI LASCERO’ TENERE STRETTA FRA LE SUE BRACCIA? DOMANI…DOMANI…SE VIENE GLI DARO’ INDIETRO LE SUE LETTERE… FACCIAMOLE DIVORARE DAL FUOCO-  CHE DISTRUGGA PER SEMPRE LA DOLCEZZA DELLE NOSTRE PAROLE. AMORE … Continua a leggere

IL MIRAGGIO DEI SUFI

FRANCESCO ANGIONI Il miraggio del sufi Tra le mille parole che volano nell’aria cerco la traccia che guidi il cammino del senso. La silenziosa erranza fissa il passaggio e plasma l’assenza dell’unica parola degli antichi dei, scolpisce gli istanti della memoria come prodighi doni dall’unico suono del gorgoglio del vino, dell’amore della donna, della traversata notturna,dell’empatia del sogno. di Francesco … Continua a leggere

NEL DESERTO IO CAMMINO

  FRANCESCO ANGIONI NEL DESERTO IO CAMMINO Nel deserto io cammino cammino coi piedi piagati, voglia il cielo che io trovi la pianta del paradiso, staccherò il frutto della parola lo spremerò e il suo succo mi nutrirà. Ero partito senza provviste la morte era la mia compagna,. a cavallo della parola salivo e scendevo dalle dune essa mi portava … Continua a leggere