ASTAGHFIR ULLAH

Astaghfir Ullah
(perdonami o signore)

Astaghfir Ullah
per non vedere il tuo viso

Astaghfir Ullah
per non udire la tua voce

Astaghfir Ullah
per non sentire il tuo respiro

Astaghfir Ullah
per non averti trovato sotto ogni granello di sabbia

Astaghfir Ullah
per non averti riconosciuto in ogni goccia di pioggia

Astaghfir Ullah
per non averti visto nel sorriso della mia amata

Astaghfir Ullah
per non averti conosciuto nello sguardo di mio padre

Astaghfir Ullah
per non aver stretto la tua mano nella mia

Astaghfir Ullah
per non aver accompagnato il mio passo al tuo

Astaghfir Ullah
per ogni pensiero triste che ti ho negato

Astaghfir Ullah
per ogni pensiero felice che ti ho negato

Astaghfir Ullah
per aver chiuso gli occhi alla luce dell’alba

Astaghfir Ullah
per essere uomo.

di Francesco Angioni
da “Canti di sabbia” Ed. Cittadella delle Libere Mura (2007)

ASTAGHFIR ULLAHultima modifica: 2009-03-25T07:24:32+01:00da salpimaier
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento